Ultime news

Commosso omaggio della Knesset al nuovo santo Giovanni XXIII

Il prossimo 13 maggio il parlamento israeliano, la Knesset, vivrà una celebrazione senza precedenti, l’omaggio a un papa, a un santo, Giovanni XXIII, in riconoscimento del suo impegno umanitario durante l'Olocausto e del fondamentale contributo da lui offerto per la storia del dialogo interreligioso.
E’ noto, infatti, come nei primi anni ‘40, mentre prestava servizio come delegato apostolico a Istanbul, Angelo Roncalli fosse riuscito a salvare numerosi ebrei in fuga dalla persecuzione
nazista. Più tardi, come pontefice, il nuovo santo sarebbe stato il promotore di un atteggiamento differente, fatto di rispetto e di vicinanza, nei confronti dei “fratelli maggiori” dei cristiani, una delle cui prime testimonianze è la dichiarazione conciliare Nostra Aetate.
L'omaggio del 13 maggio, che vede la significativa partecipazione della Fondazione Raoul Wallenberg, avrà inizio la mattina con una riunione straordinaria del comitato per l'istruzione della Knesset, e si concluderà nel pomeriggio, sotto gli auspici del Presidente dell’Assemblea, Yuli Edelstein, quando diversi membri del parlamento pronunceranno brevi discorsi per mettere in risalto la figura di Angelo Roncalli. Il Cardinale Loris Capovilla, che fu segretario personale di papa Giovanni XXIII, ha inviato una lettera a Yuli Edelstein per dire la propria gioia e il proprio sostegno per l’evento.

Posta un commento