Valentino e l’amore, tra santità e leggenda

Quella di oggi è una giornata che trascorrerà di certo nell’evocazione più o meno ripetuta (almeno in occidente) del nome di Valentino a protezione degli innamorati.
Forse la crisi mitigherà un poco gli aspetti più “commerciali” della ricorrenza, riducendo l’acquisto di omaggi di varia natura e genere, ma di certo non riuscirà ad appannare troppo la ricorrenza.
Quella che forse risulterà più in ombra è la memoria del santo, che è invece particolarmente viva a Terni, di cui Valentino è patrono.

Al santo la città di Terni ha intitolato da alcuni anni un premi speciale, San Valentino un anno d’amore: è il più importante dei riconoscimenti legati alla figura del patrono di Terni, e premia ogni anno personalità che si sono distinte per l’impegno per la pace, la solidarietà, l’unità tra i popoli e la fraterna convivenza.

«L’invito e la forza dell’amore che è racchiuso nel messaggio di san Valentino – si legge nel sito della Diocesi – deve essere considerato anche da altre angolazioni, oltre che dall’ormai esclusivo significato del rapporto tra uomo e donna. L’Amore è Dio stesso e caratterizza l’uomo, immagine di Dio. Nell’Amore risiede la solidarietà e la pace, l’unità della famiglia e dell’intera umanità».
Quest’anno il premio  è stato assegnato al card. Vinko Puljić, arcivescovo di Sarajevo, «per il suo costante impegno per la pace svolto nel corso della drammatica guerra balcanica e in occasione del 20° anniversario del tragico assedio di Sarajevo, per tenerne vivo il ricordo, affinché la memoria dei drammi del passato vissuti in Europa sia un monito e uno sprone per la costruzione dell’Europa del futuro».
Puljić si aggiunge così ai premiati delle edizioni precedenti, tra cui ricordiamo Michail Gorbaciov, David Grossman, Ingrid Betancourt,  Andrea Riccardi.

Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi una mail quando viene pubblicato un nuovo articolo.

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.