fbpx

Natale di Roma: meglio guardarla da lontano

Panorama-d-Roma

Roma, città eterna. Istanbul e Mosca si sono chiamate rispettivamente seconda e terza Roma. Per un certo periodo, in Occidente, le date erano riferite al Natale di Roma: il 21 aprile del 753 a.C., secondo l’attuale metodo di datazione. Poco entusiasmo nelle celebrazioni.

La pandemia incombe, niente assembramenti. La città di oggi è rassegnata, con un centro che perde identità, fatto di alberghi attualmente vuoti, e che non ha quasi più abitanti romani. Anche le periferie si allontanano, del resto l’amministrazione centrale le lascia a se stesse. Ma …

Le buche della città sono ormai famigerate, dopo che l’Aston Martin di 007 ha dovuto cambiare il semiasse, spezzato girando delle scene, ultimamente la questione mi ha toccato personalmente, anche mia moglie ha preso una buca con il piede e si è rotta il metatarso. Sembra quasi che ci sia un accanimento verso l’immagine della città. Una gestione disastrosa della questione dei rifiuti la riempie ogni tanto di mucchi di buste di plastica. Ma … (stavolta per davvero).

bond-cars

Il riscatto viene dalla Cina

Ma il tempo è galantuomo e ogni tanto restituisce un po’ di lustro alla povera città di Roma. Il riscatto viene da uno dei fondamenti della cultura latina: l’aver creato il diritto. Dopo l’aggiornamento importante fatto da Napoleone nel 1804, rimane comunque il riferimento fondamentale del diritto civile composto di norme e leggi. La Cina dopo Deng Xiaoping e il nuovo corso politico, che l’ha portata ad essere la potenza che è attualmente, ha avuto la necessità di dotarsi di un codice di diritto civile. Dovendo scegliere un modello al quale rifarsi ha scelto il codice romano, scartando l’ipotesi di un diritto basato sulla consuetudine del modello anglosassone.

Così la città di Whuan – si proprio quella da dove partì l’epidemia di covid 19 – è una città con molte università. alcune di queste hanno facoltà che insegnano la lingua latina e diritto romano. Inoltre c’è una succursale dell’Università di Roma La Sapienza. In conclusione dal 1 gennaio 2021 è in vigore il nuovo codice civile cinese che riprende quello romano. L’attuale presidente della Cina, Xi Jinping , è già venuto in Italia, dando segno di notevole interesse per la cultura italiana. In fondo i cinesi riconoscono, oltre il loro, un solo grande impero: quello romano.

Guardare a distanza

Così Roma vista da vicino è solo quel mucchio di spazzatura, quella buca maledetta su cui mi sono fatto male, quel marciapiede che non pulisce nessuno. Roma conviene guardarla a distanza, forse proprio dalla Cina, per vedere ancora quanto bella e importante è questa città.

https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/primo-codice-civile-cina-intervista-oliviero-diliberto-c3d639d6-7b5e-4f61-a107-8bdcedf1f309.htmlrefresh_ce

Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *