Almanya e Italya

Nel bel film Almanya della regista turco-tedesca Yasemin Samdereli, uno dei protagonisti, immigrato dalla Turchia, è invitato a tenere un discorso alla manifestazione intitolata “La Germania ringrazia”, dove erano stati invitati tutti quegli immigrati che avevano permesso il boom economico del paese. 
Finzione cinematografica ? No, nel 2008 la cancelliera Merkel organizzò davvero – come nel film – un evento con tale nome. 
La buona politica e la buona amministrazione dovrebbero stare lontane dalla facile demagogia che scarica su chi viene da fuori i problemi di un paese e riconoscere invece, che gli immigrati sono una forza lavoro che porta benefici e che è in molti casi necessaria, pur subendo troppe volte vessazioni o, come purtroppo la cronaca di oggi ci racconta , pagando anche con la vita il loro sogno di lavoro e famiglia.
Complimenti allora al coraggio e alla lezione di buona politica dei ministri Anna Maria Cancellieri e Andrea Riccardi, che hanno voluto rivedere i criteri della tassa di permeso di soggiorno per renderla più equa e sostenibile senza paura delle polemiche demagogiche.
Marco Peroni

Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi una mail quando viene pubblicato un nuovo articolo.

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.