Alemanno – Corsetti, la battaglia del (piccolo) Tridente

Non si tratta dell’evocazione del famoso Concilio: è infatti un altro il tridentino che da sabato 24 febbraio è sulla bocca dei romani.

Si tratta – in linguaggio tecnico – del settore A1 della ZTL del centro storico di Roma, per la quale è partita una nuova “singolar tenzone” tra l’amministrazione capitolina e il governo del primo Municipio.
Il presidente del Centro storico infatti, Orlando Corsetti, ha emanato una ordinanza di chiusura al traffico veicolare “H24” per il cosiddetto “piccolo tridente”, l’area oggetto nei giorni scorsi di alcuni servizi giornalistici che ne denunciavano la caotica gestione del traffico e della sosta.
Oltre alle perplessità di alcuni esercenti e a quelle dell’assessore romano alla mobilità Antonello Aurigemma, sull’iniziativa municipale è intervenuto nella giornata di domenica anche il sindaco Alemanno, che ha qualificato l’ordinanza di improvvisazione: “è semplicemente un segnale propagandistico e un fatto che blocca il centro storico e non gli dà visibilità. Abbiamo offerto a Corsetti la possibilità di ragionare e dialogare su come migliorare la situazione del traffico nel centro avendo come obiettivo la pedonalizzazione”.
Corsetti tuttavia non indietreggia, sostenendo di aver agito al posto del sindaco che “non si assume le sue responsabilità. Non ritiro l’ordinanza – ha affermato –  ma in considerazione delle difficoltà del Comune nell’applicazione del provvedimento, causate da carenze di uomini e mezzi, sono disposto a posticiparne l’operatività di 15 giorni: se nell’incontro di lunedì con l’assessore Aurigemma non si arriverà a un accordo, andrò avanti per la mia strada”.

Dopo la battaglia – ancora aperta – sulle occupazioni dei tavoli dei ristoranti del centro, la disfida delle ordinanze tra Campidoglio e via Petroselli continua.
Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *