Eurostat: In Italia calo della produzione industriale pari al 5,8 %

Forte contrazione della produzione industriale dei paesi dell’eurozona secondo i dati diffusi da Eurostat. In particolare l’Italia nel mese di Marzo 2012 ha subito una contrazione della produzione industriale pari al 5,8% e per il Portogallo e Irlanda che, rispettivamente, hanno fatto registrare un -5,7% e -3,2%. Ma nei record negativi il nostro paese è superato dalla Spagna che ha subito una contrazione del 7,5% mentre la Francia comincia a far paura registrando un calo della produzione industriale per il quarto mese di fila. Nel grafico elaborato da sito economyonline.it  l’andamento della produzione industriale di Germania, Francia, Spagna e Italia da ottobre 2011 al Marzo del corrente anno. La situazione all’interno della zona euro continua ad essere molto difficile e la fase di recessione comincia a colpire anche paesi considerati meno vulnerabili. La situazione italiana resta delicatissima confermandosi una delle economie più in difficoltà dell’area con un peggioramento sotto tutti i fronti (è proprio di questi minuti l’annuncio del peggioramento del pil).  Da monitorare con particolare attenzione gli sviluppi della crisi greca e l’eventuale cambio di rotta sulla politica economica di rigore voluta dalla Germania, infatti le recenti elezioni in Francia, Italia e nella stessa Germania potrebbero portare ad un allentamento della politica di rigore, vista da molti come un peso eccessivo per lo sviluppo economico.

Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *