Ultime news

Incidenti stradali, una vera emergenza ...

Nelle nostre città gli incidenti stradali sono all’ordine del giorno. Data l’elevata circolazione di mezzi a motore, gli incidenti stradali fanno parte ormai e purtroppo, del nostro vivere quotidiano, anche se non si è direttamente al volante.
Tutti possiamo quindi rimanerne coinvolti. 

A Roma, in pochi giorni, sono rimaste vittime di due gravi incidenti, una giovanissima stella del nuoto sincronizzato, Noemi Carrozza di appena 20 anni, che aveva rappresentato l'Italia in tantissime manifestazioni giovanili, anche agli ultimi mondiali junior, ai Giochi europei ed in altre manifestazioni internazionali; e, una settimana dopo, unaltro giovane, Alessandro Narducci, 25 anni, giovane chef già noto nel mondo della ristorazione italiana: anche lui ha perso la vita in sella al suo scooter, insieme ad un'assistente di sala, in un incidente stradale con un‘autovettura sul Lungotevere della Vittoria .
Ogni giorno, solamente nella Capitale, si contano decine e decine di incidenti stradali, talvolta con feriti gravi e, in alcuni casi con vittime. Tanti giovani perdono la vita così, ogni anno. Ma non solamente giovani.
Non siamo di fronte ad una vera emergenza, ma siamo molto vicini.
Secondo i dati dell’ISTAT per l’anno 2017, nel Comune di Roma si sono verificati quasi 13mila incidenti stradali. Ci sono state 215 vittime e ben 22mila feriti.
Per l’arrivo dell’estate e con l’inizio delle vacanze, si è svolta la riunione dell’Osservatorio Permanente per il Monitoraggio degli incidenti stradali, presso la Prefettura di Roma, per continuare a seguire la situazione, con il compito di mantenere il trend di riduzione degli incidenti.
Tanti appelli sono stati fatti e lanciati per una guida accorta e responsabile, che si ripropone in occasione di ogni nuova stagione di vacanze, perché l‘estate sia un tempo di relax, di riposo e distrazioni da raggiungere nel tempo dovuto, senza sfrecciare. 

Germano Baldazzi
Posta un commento