Una donna felice. Suor Emmanuelle si racconta

Se la presentazione di questo pomeriggio fosse posticipata di tre giorni, all’otto di marzo, l’evento sarebbe probabilmente uno dei modi più originali di festeggiare la ricorrenza annuale della festa della donna. Ma forse suor Emmanuelle, scomparsa nel 2008, gradirà comunque questa impropria “anticipazione” della ormai tradizionale ricorrenza, abituata com’era a giocare d’anticipo.
Alle 18.30 di oggi, lunedì 5 marzo 2012, sarà infatti presentato a Roma – alla Sala Marconi, presso la Radio Vaticana, piazza Pia 3 – il libro-intervista di Angela Silvestrini a suor Emmanuelle Cinquin Sono una delle donne più felici della terra. Parteciperanno al dibattito il cardinale Paul Poupard, che è stato Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, il professor Marco Impagliazzo, Professore ordinario di storia contemporanea e Presidente della Comunità di Sant’Egidio, padre Claudio Lurati, Economo generale dei Comboniani e Marco Ansaldo, giornalista di «Repubblica».
Il libro, pubblicato in Italia dalle Edizioni San Paolo – ed ora uscito anche in Francia col titolo Je suis la femme la plus heureuse du monde per le èdition du Rocher – presenta in forma di intervista la storia e la vita di questa grande donna e religiosa, amica dei poveri e dell’Islam, entusiasta della propria fede e testimone della forza di cambiamento del Vangelo.
I colloqui con Suor Emmanuelle proposti nel libro sono stati condotti da Angela Silvestrini, attraverso la sua amicizia con questa donna travolgente, scomparsa quasi centenaria, davvero “felice e sazia di giorni” come dice la Bibbia per Abramo. Ne emerge – anche attraverso i testi degli interventi di Suor Emmanuelle agli incontri per il dialogo e la pace organizzati dalla Comunità di sant’Egidio – il ritratto di una grande figura spirituale che ha molto da dire al tempo presente e a quanti sono interessati alla ricerca della felicità.
Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *