Riccardi in visita a Prato. Cooperazione tra culture e rispetto delle regole

Il Ministro della Cooperazione e dell’integrazione Andrea Riccardi ha visitato oggi Prato, definita nel corso della vista: “laboratorio di convivenza con le minoranze”. Accompagnato dal sindaco Maurizio Cenni e dal presidente della Provincia Lamberto Gestri e accolto da fiori e striscioni di benvenuto, Riccardi ha fatto una breve visita in via Pistoiese, dove sorgono decine di negozi e fabbriche gestite da cinesi. Quindi si è recato al centro multiculturale in cui studiano circa mille bambini cinesi.
”Il futuro dell’integrazione – ha detto Riccardi – si gioca sul rispetto delle regole del Paese in cui viviamo e sull’importanza della lingua italiana, strumento necessario alla coesione. E’ fondamentale ‘operare in uno spirito di cooperazione tra culture che si basi sul nostro umanesimo, ma anche e soprattutto sul rispetto delle regole, intese come un fattore imprescindibile”. 
Nel corso della giornata pratese, Riccardi ha incontrato, nelle sale di palazzo Buonamici, sede della Provincia, una delegazione di studenti delle scuole medie superiori pratesi, tra cui anche rumeni, albanesi e cinesi che hanno raccontato al ministro la loro esperienza e le difficolta’ d’integrazione e hanno chiesto notizie sulla cittadinanza e sui progetti del governo. Riccardi ha spiegato che sta lavorando ad alcune proposte, come ”il prestito d’onore per avviare un’attivita’ da parte dei giovani”, ai ”programmi per finanziare percorsi professionali” e il ”rilancio del servizio civile come esperienza di vita”. 
Il Ministro Riccardi ha anche partecipato alla significativa cerimonia, tenuta nel Salone Consiliare di Palazzo Comunale a Prato, per il conferimento della cittadinanza a tre donne extracomunitarie diventate oggi cittadine italiane. Così, nel giorno della Festa dell’8 marzo sono diventate cittadine italiane Habibo Mohamed Ali, nata nel 1970 in Somalia; Valdete Mustafai, nata nel 1978 in Albania e Maria Angelica Marquez Mora, nata nel 1963 nella Repubblica Dominicana.
Soddisfazione per la visita del Ministro è stata espressa dal sindaco Roberto Cenni, che ha consegnato a Riccardi i sigilli della citta’, e dal presidente della Provincia Lamberto Gestri che per primo, mesi fa, aveva invitato Riccardi a Prato. 

Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi una mail quando viene pubblicato un nuovo articolo.

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.