E’ l’ora di afferrare il salvagente …

Si parlava poco tempo fa, sempre su questo blog, di arte contemporanea (la mostra Inclusion/Exclusion). Ed ecco una nuova installazione da segnalare.
Si tratta in questo caso di un’opera – purtroppo già rimossa – la cancellazione della street art è l’unica cosa che funziona con prontezza, qui a Roma – dell’artista “di strada” Maurizio Pallotta, detto MauPal. 
Era a Borgo Pio, a due passi dal Vaticano. Da una finestra un cartonato di papa Francesco gettava un salvagente ai passanti. 

Pallotta ha dichiarato come volesse dire che Bergoglio sta cercando di salvare non solo i migranti, ma tutta l’umanità. Non solo chi affronta le onde del Mediterraneo, ma anche chi si fa trascinare dal vento dell’insofferenza, del disprezzo, dell’inaccoglienza, dell’odio.
Vedendo l’aria che tira, che abbia ragione? Non ci ha ricordato forse una cantante, Emma Marrone, che questo è un tempo “in cui stiamo annegando nell’odio”? E – domanda non priva di qualche preoccupazione – riusciremo tutti noi ad afferrare il salvagente?

Francesco De Palma
Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *