Un altro punto di vista sulla “crisi” migratoria …

L’immigrazione è un tema cruciale nella nostra epoca: le cronache, in particolare negli ultimi anni, sono piene di notizie che raccontano, con toni più o meno accesi, di sbarchi, di arrivi, di naufragi, di esodi, di passaggi alle frontiere, di accoglienza, di respingimenti, di rimpatri.
Ci troviamo davanti ad una sfida del nostro tempo, che va affrontata in tutte le sue manifestazioni. E che può rappresentare un’opportunità per il futuro dell’Italia e del continente europeo, per via della scarsa natalità di questi ultimi decenni. E’ necessario allora raffreddare gli animi, ragionare per costruire efficaci processi d’integrazione, perché da soli non avremo futuro. 

Per questo è bene ascoltare altre voci, differenti da quelle mainstream. Come ad esempio quella di Pietro Bartolo, medico di Lampedusa che per tanti anni ha soccorso e accolto profughi in centinaia di sbarchi avvenuti sulle coste italiane, oggi eurodeputato. Chi è a Roma venerdì potrà farlo in via di San Raffaele 6, alle 17.30, quando l’esponente di Democrazia Solidale parteciperà al dibattito “Quale futuro per l’immigrazione:  oltre fake news e razzismo”. Con lui saranno anche Paolo Ciani, capogruppo Democrazia Solidale alla Regione Lazio, la giornalista Maria Cuffaro, il prof. Paolo Morozzo della Rocca, docente di Diritto all’Università degli Studi di Urbino. 
Un dialogo che sarà interessante e utile per far chiarezza, per chiamare per per nome gli allarmismi, per aiutarci ad avere anche un altro punto di vista: non più solo vedere i problemi ma anche valutare possibilità e opportunità del nuovo scenario che si sta delineando.
Germano Baldazzi   
Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *